I 4 ingredienti che faranno funzionare la tua comunicazione

Spesso quando si pensa al mondo della comunicazione se ne sottovaluta la complessità, oltre che l’importanza per far decollare e crescere un business. La comunicazione è lo strumento che i brand, le aziende, le start-up, le organizzazioni hanno tra le mani per poter raccontare chi sono, far vedere di cosa sono capaci, dimostrare competenze e abilità, attrarre l’attenzione, stimolare il ricordo, conquistare la fiducia delle persone. Insomma, come spesso ti ricordo, comunicare vuol dire farti notare, farti apprezzare e significa affezionare.

Progettare una strategia di comunicazione efficace è un’operazione complessa, che comincia da un’attenta e puntuale analisi di mercato, durante la quale emergono informazioni fondamentali riguardo il settore di riferimento, il mercato, il target e l’offerta in questione. A partire da questi dati e dopo aver studiato attentamente sia il brand e gli obiettivi che vuole raggiungere sia le persone a cui il messaggio è rivolto, è possibile pianificare la strategia di comunicazione aziendale, nella quale saranno definiti strumenti, modi, tempi, ruoli, obiettivi, budget e metriche da analizzare e monitorare per valutare i risultati e migliorare nel tempo le azioni strategiche di comunicazione.

Quel che un professionista conosce molto bene è che una strategia di comunicazione e ogni specifica azione promozionale può funzionare solo se si basa sull’impiego di questi quattro ingredienti fondamentali:

 

#1. L’emozione

Emozionare le persone significa colpire e stimolare una parte intima del loro sentire, vuol dire coinvolgerle profondamente e costruire un ponte affettivo capace di farti ottenere non solo la loro attenzione ma anche il loro rispetto. Comunicare in modo efficace vuol dire carezzare il cuore delle persone, solleticare sogni e fantasie, gli stessi che è possibile realizzare grazie agli strumenti che proprio tu, con la tua offerta, metti a loro disposizione. Ecco, l’emozione ti fa diventare il protagonista dei desideri delle persone.

La comunicazione aziendale deve riuscire a far leva su determinate leve psicologiche, a raccontare storie capaci di suscitare emozioni memorabili e sensazioni piacevoli, a rendere il lettore protagonista di viaggi e avventure interessanti e originali. Solo così conquisterà e fidelizzerà.

 

#2. La relazione

La relazione è la risorsa più preziosa che i brand devono coltivare e custodire perché è questa che affeziona e fidelizza nel tempo e un cliente soddisfatto costa per la tua azienda molto meno di quanto può costare acquisire un nuovo cliente in termini di tempo e di denaro. Non solo, il risvolto positivo è anche un altro. La relazione genera un proficuo e gratuito passaparola attorno al tuo brand, un passaparola che è percepito dalle altre persone come onesto e reale, proprio perché disinteressato e proveniente dal basso. Insomma, acquisirai nuovi clienti senza investire ulteriori risorse.

Come costruire una relazione stabile? Tutto comincia dall’emozione che riesci ad innescare nelle persone, continua con il dialogo, con l’ascolto, con l’osservazione, con il costante atto del dare qualcosa alle persone senza pretendere nulla in cambio, e necessita della cura e della dedizione nel tempo. Sicuramente stabilire una relazione solida è complesso,ma i risultati sono notevoli.

 

#3. L’utilità

Come ti suggerivo, per instaurare una relazione duratura nel tempo, devi dare, regalare qualcosa alle persone che ti ascoltano. Non solo, perché per essere realmente apprezzato questo regalo deve custodire in sé utilità. Se sei in grado di offrire qualcosa di realmente e concretamente prezioso alle persone allora, e solo allora, queste ti apprezzeranno e cominceranno a fidarsi di te. Quel che conta, però, è che non solo questa utilità sia concreta e reale ma che sia anche comunicata nel modo giusto alle giuste persone, così che possano comprenderla, conoscerla e apprezzarla per il suo prezioso valore. Ecco che la comunicazione assume un ruolo fondamentale per promuovere le peculiarità del tuo brand, i suoi punti di forza, le caratteristiche distintive, le medesime che convinceranno le persone ad acquistare oggi e anche domani.

 

#4. La realtà

Sai cosa distingue una comunicazione realmente efficace e professionale? La capacità di immergersi nella realtà e di capirla. Conoscere la quotidianità, osservare la vita di tutti i giorni e cercare le soluzioni e le risposte adeguate non solo ai problemi ma anche ai desideri, ai gusti, alle fantasie delle persone significa capire in che modo soddisfarle ma anche sorprenderle, quali contenuti potrebbero incuriosirli, quali corde intime toccare, in che modo rivolgerti a loro. Una comunicazione astratta dalla realtà è una comunicazione che ha fallito ancor prima di avventurarsi per il suo viaggio.

C’è di più, perché se ben ci pensi è proprio nella realtà che trovano concretezza l’emozione, la relazione e l’utilità. E’ nella realtà che il cerchio si chiude e, a dirla tutta, è forse proprio questo l’aspetto spesso più sottovalutato quando si parla di comunicazione aziendale, il suo diretto e intimo contatto con la realtà quotidiana delle persone destinatarie del tuo messaggio.

 

Hai bisogno di un professionista della comunicazione che ti aiuti a promuoverti e a raccontarti?

Contatta Daniele Romei, consulente in comunicazione aziendale ed ambientale