Social Media Marketing: come scegliere i social (più) adatti

Uno step fondamentale di una strategia di Social Media Marketing che voglia avere successo e assicurare un ottimo ROI ai tuoi investimenti, è la scelta dei canali Social attraverso cui implementarla. Ogni Social, infatti, possiede un proprio linguaggio, si caratterizza per dinamiche relazionali peculiari, per il tipo di audience e di settore che è più adatto per raggiungere. Per questo non tutti i Social Network sono adatti a tutti i brand e a tutti i messaggi che intendiamo comunicare. Ma come fare per scegliere i Social Network più adatti a te, al tuo business e alla tua strategia di Social Media Marketing? Te lo spiego in questo post.

Leggi anche: Social Media Marketing: rischi e opportunità.

 

Gli elementi per scegliere i Social Network (più) adatti

Prima di decidere di essere presente su tutti i Social Network devi sapere che questo potrebbe essere svantaggioso per il tuo business se la tua scelta non si basa su opportune considerazioni e non è poi supportato dalle concrete azioni necessarie. Infatti, devi sapere che:

  • comunicare su tutti i social allo stesso modo, indistintamente, è dannoso per la tua brand reputation;
  • gestire i Social Network richiede sforzo, tempo, dedizione, competenze e denaro;
  • essere presenti sui social vuol dire monitorarli e gestirli con costanza e in tempi rapidi.

Insomma, prima di investire in Social Media Marketing devi capire e valutare se e quali social sono adatti a te e alle tue esigenze. Per farlo, ci sono degli elementi indispensabili che devi tenere in considerazione. Quali sono? Questi.

#1. Dove si trovano i tuoi (potenziali) clienti?

Non tutti i Social sono popolati dai medesimi target. Un esempio su tutti? Facebook è oggi più adatto per raggiungere persone che hanno dai 25 anni in su, mentre i Social più efficaci per strategie che mirano ai teenager sono Instagram e Snapchat.

#2. Qual è il tuo business? In quale settore operi?

Anche in questo caso, il settore in cui operi e i prodotti/servizi che offri sono determinanti per orientare la tua scelta. Facebook, ad esempio, è più adatto per un brand che vende prodotti alimentari, LinkedIn è indispensabile per un’azienda di servizi professionali o che ha necessità di fare recruting. Instagram è indispensabile se operi nel settore del food, del fashion, del turismo; Twitter se offri servizi informativi o editoriali.

#3. Qual è il budget che hai a disposizione?

A seconda del budget che hai deciso di investire nella tua strategia di Social Media Marketing, dovrai valutare dove più ti conviene allocare le risorse che hai a disposizione in termini di denaro, di competenze e di tempo. E’ evidente che più canali social dovrai gestire, più saranno l’impegno, il denaro e la professionalità necessarie. Inoltre, considera che affinché una strategia di Social Media Marketing funzioni realmente è necessario destinare parte del budget alle sponsorizzazioni a pagamento, senza le quali è come se neppure esistessi, soprattutto su Facebook.

Leggi anche: Social Network: 7 trend del 2017 che renderanno il tuo investimento più efficace.

#4. Qual è il tuo obiettivo?

Obiettivo di ogni presenza sui social è il medesimo, anzi i medesimi due, ovvero avere visibilità e vendere. Giusto, è per questo che hai deciso di investire in Social Media Marketing, ma è vero anche che ogni social è più adatto per il raggiungimento di un determinato obiettivo. Facebook è perfetto per la brand awareness, poiché è il Social più utilizzato di tutti, e anche per la vendita, grazie alle Facebook ADS e ai vari servizi che Zuckerberg continua a implementare nelle Fan Page (vetrine, catalogo prodotti, messenger, ecc.). Twitter è il canale perfetto per il Social Customer Care, grazie alla velocità e all’immediatezza della sua comunicazione. LinkedIn, il social professionale per eccellenza, è votato alla brand reputation. Tanta visibilità garantiscono anche Instagram, utilizzato da sempre più persone e con crescente frequenza, e Pinterest, social interessante soprattutto se ti rivolgi a un mercato estero. Google My Business è essenziale se hai un’attività locale e vuoi farti trovare sul Web.

Leggi anche: Come migliorare la pagina Facebook della tua attività.

#5. Con che tipo di contenuto vuoi comunicare il tuo messaggio?

Testo, foto, video, quali tipo di contenuti sono più adatti al messaggio che vuoi comunicare? Quando scegli di attuare la tua strategia di Social Media Marketing devi tener conto anche di questo. Che tipo di Storytelling vuoi intessere per raccontare il tuo brand? Come vuoi raggiungere i tuoi utenti? Quali formati contenutistici sono più adeguati per l’obiettivo di marketing e di comunicazione che ti sei preposto?

 

L’importanza dell’analisi Social

Capirai bene, dunque, come sia fondamentale procedere con un’attenta e puntuale analisi Social prima di decidere i tuoi investimenti in Social Media Marketing e come allocare le varie risorse. E’ proprio in questa fase di analisi, infatti, che si studiano le strategie più efficaci, le tattiche e gli strumenti più adeguati al brand in questione, al suo business e agli obiettivi da raggiungere. Il tutto in relazione al budget a disposizione.

 

Hai bisogno di un professionista della comunicazione che ti aiuti a promuovere il tuo brand sui Social Network?

Contatta Daniele Romei, consulente in comunicazione aziendale ed ambientale